Bioluminescenza

Anche nell’essere umano avviene un particolare fenomeno, la Bioluminescenza che è l’insieme di reazioni chimiche nelle quali l’energia viene convertita in luce.

L’arte del Qi Gong Marziale è un ottimo strumento per arrivare nell’immediatezza alla luminescenza.

I movimenti delle varie forme o protocolli esistenti, hanno la potenzialità di convertire l’energia elettrochimica interne al corpo, per direzionarla all’esterno attraverso i sensori, ampliando la nostra Biosfera di energia  elettromagnetica.
L’accensione avviene nella zona del perineo, la sede del nostro nucleo, dove avviene la fusione delle due energie primarie lo Yin e lo Yang.
Con la fusione l’energia inizia a salire lungo la colonna vertebrale, irrorando la ghiandola coccigea Luschka e si innesca così, a catena, la salita dell’energia nelle altre ghiandole fino alla pineale; ciò comporta una attivazione volontaria di produzione ormonale su ogni piano.
Ognuno di noi è un produttore energetico, ogni piccolo movimento produce energia, qualsiasi pensiero produce energia e può essere di alta o bassa frequenza.
Con i pensieri positivi otteniamo energia sottile; i cinesi la classificano come elisir di lunga vita, perché alcalinizza il sangue.
Con i pensieri negativi otteniamo energia grossolana, quindi avremmo il sangue acido e nel tempo questa situazione porta varie problematiche.

Gli studi antichi delle forme non erano intesi solo come movimenti, ma anche come progettualità. E’ importante conoscere le varie forme e l’effetto di ugni singola forma nell’esecuzione. Le forme sono legate agli elementi e sono quattro: Fuoco, Acqua, Terra, Aria.
Se invece ci riferiamo alla Medicina Classica Tradizionale Cinese gli elementi sono cinque: Fuoco, Terra, Metallo, Legno, ed Acqua.

Le tecniche da praticare per aumentare il nostro sistema energetico sono:

L’Arte del Qi Gong Marziale - Progettualità
L’arte della Meditazione Dinamica Taoista - Progettualità