Teoria e Pratica

Il primo nutrimento del bambino quando nasce è l’aria.
Da bambini e molto semplice, adottiamo sempre il respiro leggero gutturale, il respiro che nutre la zona celebrale, la quale a sua volta con la trasformazione nutre tutto il corpo. Con il passare degli anni il respiro si sposta verso il basso, dovuto al nostro modo di essere e relazionarsi con gli altri. I nostri schemi mentali ci rende irrequieti, ansiosi, noiosi… ciò comporta un respiro affannoso, apnee, pressione alta e altro.
Non è facile imparare a respirare, come non e facile seguire il tuo respiro nel corpo in ogni momento della giornata. Lo sai che il tuo respiro cambia in base a ciò che fai, a ciò che pensi, sei consapevole che in ogni tuo gesto cambia il respiro. E molto importante conoscere le varie tecniche di respiro da adottare.
Una respirazione ottimale ci rende forti fisicamente e mentalmente, dovuto soprattutto all’ossigenazione della zona cerebrale che sviluppa la chiarezza mentale, necessaria nella fase decisionale di cambiamenti della nostra vita.

Teoria per

  1. Apprendere le varie forme di respirazione.
  2. Controllare il respiro.
  3. Imparare ad ascoltare il proprio respiro.
  4. Dirigere il proprio respiro all’interno del corpo per:
    1. rilassare
    2. abbassare la pressione
    3. trasporto energetico irrorando uno o più organi
    4. respirazione energetica dei tre riscaldatori
    5. respirazione per riequilibrare i chakra
    6. respirazione per riequilibrare l’Aura

Pratica

  • Tecnica di Tai Ji Qi Gong
  • Qigong per rinforzare i polmoni e le pleure
  • Respiro rilassante
  • Respiro e meditazione